statuto

Atto Costitutivo di Associazione senza scopo di lucro denominata: Centro Studi “Carlo Balelli” per la Storia della Fotografia

 

L’anno duemilanove, il mese di novembre, il giorno ventitrè, in Macerata presso la Biblioteca comunale “Mozzi-Borgetti”, i Signori:

–     Luciana Andrenelli 

–     Emanuela Balelli 

–     Angelo Biagiola

–     Giuseppe Bommarito

–     Rosaria Cicarilli

–     Donatella Donati 

–     Fabio Ionni

–     Ivano Palmucci

–     Alberto Pellegrino

–     Giovanna Pernisco Balelli

–     Carlo Pongetti 

–     Alessandra Sfrappini

–     Lucia Tancredi

–     Giuseppe Trivellini

 

mediante quest’atto, convengono e stipulano quanto segue.

 

E’ costituita l’Associazione senza scopo di lucro denominata: Centro Studi “Carlo Balelli” per la Storia della Fotografia che ha sede in Macerata – Galleria del Commercio, 20

L’Associazione persegue la finalità di approfondire e divulgare l’opera e la poetica di Carlo Balelli e la Storia dell’Arte Fotografica.

L’Associazione è retta dalle norme dello Statuto allegato che costituisce parte integrante del presente atto.

Fino alla data in cui si terrà la prima Assemblea, che dovrà svolgersi entro il 31/03/2010, tutti i Soci Fondatori costituiscono il Consiglio Direttivo provvisorio e vengono designati i seguenti Organi provvisori:

–        Presidente nella persona di Emanuela Balelli

–        Segretario nella persona di Giuseppe Trivellini

–        Tesoriere nella persona di Luciana Andrenelli

 

Il primo esercizio sociale si chiude al 31 dicembre 2009.

La Presidenza onoraria dell’Associazione viene conferita alla signora Giovanna Pernisco in Balelli.

 

 

Letto, approvato e sottoscritto da ciascun aderente sopraindicato nell’ordine.

 

 

 

 

 

 

 

STATUTO

 

Art. 1    Denominazione, sede, durata

Si costituisce in Macerata un’Associazione denominata “Centro Studi Carlo Balelli per la Storia della Fotografia” la cui sede è sita in Macerata – Galleria del Commercio, 20.

La durata dell’associazione è illimitata.

 

Art. 2    Caratteristiche

Il “Centro Studi” è un’associazione senza fini di lucro, apartitica ed aconfessionale, che instaura rapporti di collaborazione con le istituzioni culturali, gli enti pubblici e privati, i cittadini, per il raggiungimento delle proprie finalità statutarie. La sua costituzione è promossa dagli eredi di Carlo Balelli che aderiscono in qualità di soci fondatori.

 

Art. 3    Scopi e finalità

Il “Centro Studi” persegue la finalità di approfondire e divulgare l’opera e la poetica di Carlo Balelli per la Storia dell’Arte Fotografica.

Tra le attività, si propone  di sollecitare l’incontro e la collaborazione di studiosi e di enti, sviluppando progetti relativi ad iniziative culturali, convegni, conferenze, mostre, seminari, borse di studio, tesi di laurea, pubblicazioni, premi.

 

Art.  4    Presidente onorario

La carica di Presidente onorario è  attribuita esclusivamente agli eredi di Carlo Balelli.

 

Art. 5    Soci

Sono soci dell’associazione le persone fisiche e giuridiche che ne condividano le finalità operando per il loro conseguimento. I soci si distinguono in:

FONDATORI, ORDINARI, SOSTENITORI, ONORARI.

a. Sono SOCI FONDATORI coloro che hanno dato vita all’associazione firmando il presente statuto e risultando nell’atto costitutivo. Essi sono tenuti al versamento della quota sociale.

b. Sono SOCI ORDINARI le persone fisiche che contribuiscono al raggiungimento degli scopi sociali dell’associazione. Essi sono tenuti al versamento della quota sociale.

c. Sono SOCI SOSTENITORI le persone fisiche e giuridiche che, condividendo i principi a cui si ispira l’associazione, vogliono sostenerla con il versamento di contributi e liberalità.

d. Sono SOCI ONORARI le persone fisiche che contribuiscono alla promozione delle finalità perseguite dall’associazione. Essi sono nominati su proposta di almeno tre soci, successiva approvazione del Consiglio Direttivo e accettazione da parte degli interessati.

I soci onorari non sono tenuti a partecipare all’attività dell’associazione, né a versare alcun

tipo di quota o contributo. Non possono ricoprire cariche sociali e nell’Assemblea non hanno diritto di voto, ma possono intervenire per sottoporre opinioni e linee d’indirizzo.

 

Art. 6    Organi sociali

Gli organi del “Centro Studi” sono: l’Assemblea dei Soci, il Consiglio Direttivo, il Presidente, il vice Presidente, il Segretario e il Tesoriere.

– L’Assemblea è costituita da tutti i soci che siano in regola con il versamento della quota annuale. E’ convocata dal Presidente almeno una volta l’anno e quando ne sia fatta richiesta da almeno il 10% dei soci aventi diritto di voto. Decide, in prima convocazione, in presenza della maggioranza dei soci e, in seconda convocazione, qualunque sia il numero dei presenti.

Ad essa compete l’approvazione dei bilanci preventivo e consuntivo, dei programmi, nonché l’elezione del Presidente, dei membri del Consiglio Direttivo e la proclamazione del Presidente Onorario.

È presieduta dal Presidente o dal vice Presidente o  da un  loro delegato.

– Al Consiglio Direttivo spetta l’esecuzione delle deliberazioni dell’Assemblea, la promozione delle attività del Centro, l’amministrazione del patrimonio sociale, l’ammissione di nuovi soci.

Il Consiglio Direttivo è composto da un minimo di sette ad un massimo di nove membri.

È formato dal Presidente, eletto direttamente dall’Assemblea, da un membro di diritto nominato dalla famiglia Balelli e da un minimo di cinque ad un massimo di sette consiglieri eletti dall’Assemblea dei Soci, tra i quali verranno designati gli incarichi di Vice Presidente, Segretario e Tesoriere.

Il Consiglio Direttivo decide a maggioranza dei presenti e in caso di parità il voto del Presidente  ha valore doppio. Il Consiglio Direttivo elegge nel suo seno il vice Presidente ed il tesoriere. Il Consiglio Direttivo puo’ avvalersi della facoltà di costituire un Comitato Scientifico in relazione alle attività in programma. Ha la facoltà di redigere un regolamento interno.

Il Consiglio Direttivo e il Presidente restano in carica tre anni.

– Il Presidente, eletto direttamente dall’Assemblea, ha la rappresentanza legale dell’Associazione.

Presiede l’Assemblea dei Soci e il Consiglio Direttivo e dà esecuzione alle sue delibere rivolgendosi anche a personale qualificato di supporto.

Il Presidente nomina  il Segretario tra i membri del Consiglio Direttivo.

– Il vice  Presidente sostituisce il Presidente ogni volta che questi si trova nell’impedimento di esercitare le sue funzioni, oppure su espressa delega del Presidente stesso.

– Il Segretario è nominato dal Presidente tra i membri del Consiglio Direttivo. Ha il compito di redigere i verbali delle sedute, compilare il protocollo, sbrigare la corrispondenza e provvedere alle ordinarie attività organizzative.

– Il Tesoriere, gestisce i fondi dell’Associazione, cura l’incasso delle quote sociali, tiene i registri necessari e redige i bilanci dell’Associazione.

L’esercizio sociale si chiude al 31 dicembre di ogni anno.

 

Art. 7    Diritti dei soci, ammissioni, esclusioni

Tutti gli associati hanno il diritto di partecipare alla vita dell’associazione con le modalità deliberate dall’Assemblea e recepite dai regolamenti del Consiglio Direttivo. Tutti gli associati hanno, altresì, diritto di voto nell’Assemblea Ordinaria con la sola esclusione dei Soci Onorari.

Tutti gli associati sono tenuti all’osservanza delle norme statutarie, del regolamento e delle deliberazioni prese dagli organi sociali, nonché al pagamento della quota associativa.

La qualifica di Socio, si ottiene  su semplice domanda di presentazione e successiva deliberazione del Consiglio Direttivo. Sono soci di diritto i membri della famiglia Balelli.

I soci potranno essere esclusi qualora non versino la quota sociale annuale, non ottemperino alle disposizioni statutarie, alle deliberazioni degli organi sociali e ai regolamenti interni.

Costituisce motivo d’espulsione l’assunzione di comportamenti che dovessero arrecare danni morali e/o materiali all’Associazione.

 

Art. 8    Entrate e Patrimonio

Il patrimonio dell’Associazione sarà costituito:

– dalle quote sociali, ordinarie e straordinarie stabilite dal Consiglio Direttivo;

– da contributi volontari, donazioni, lasciti e liberalità di soci o terzi;

– da eventuali ricavi derivanti da attività culturali anche per conto terzi;

– dalle entrate derivanti da iniziative promozionali finalizzate al finanziamento dell’associazione;

– da contributi di Enti Pubblici e privati che, anche sotto forma di compartecipazioni e/o sponsorizzazioni, intendono sostenere e promuovere le finalità dell’Associazione, nonché le manifestazioni e i singoli eventi.

L’Associazione si basa prevalentemente sull’opera di volontariato di tutti i soci.

L’Associazione prevede il divieto di distribuire ai soci eventuali utili e avanzi di gestione nonché riserve o capitali; tali fondi dovranno essere destinati esclusivamente alla realizzazione delle attività istituzionali e di quelle ad esse direttamente connesse.

I soci, impegnati nell’organizzazione di qualsiasi attività del Centro Studi, possono avere diritto al rimborso delle spese sostenute previa delibera del Consiglio Direttivo.

 

Art. 9    Modifiche allo statuto

Qualsiasi modifica dello Statuto dell’Associazione, deve essere approvata dall’Assemblea con voto favorevole di almeno tre quarti dei soci aventi diritto.

 

 

Art. 10    Scioglimento dell’associazione

Lo scioglimento dell’Associazione può avvenire per voto unanime dell’Assemblea dei soci aventi diritto. I beni mobili ed immobili saranno devoluti ad un ente pubblico, con finalità culturali affini, scelto per delibera unanime dell’Assemblea dei Soci.

 

Art. 11    Rinvii

Per quanto non previsto nel presente Statuto, si fa riferimento alle norme in materia del vigente Codice Civile.

Per qualsiasi contenzioso civile e penale è competente il Foro di Macerata.

 

Atto Costitutivo e Statuto registrati presso l’Agenzia delle Entrate di Macerata al n. 6941/III il 26/11/2009

 

 

 

 

 

 

REGOLAMENTO ESECUTIVO

 

Titolo I – Indirizzi Generali

 

Art. 1    Denominazione, sede, logo, sito internet

Il “Centro Studi Carlo Balelli per la Storia della Fotografia” è un’Associazione senza scopo di lucro retta da Statuto approvato in data 23/11/2009, registrato presso l’Agenzia delle Entrate al n. 6941/III il 26/11/2009 e dal presente Regolamento Esecutivo.

Il Centro Studi ha sede in Macerata, Galleria del Commercio n. 20.

Il logo del Centro Studi rappresenta in forma stilizzata uno dei membri della squadra fotografica a cui appartenne Carlo Balelli durante la I Guerra Mondiale. Il colore del logo riprende la tonalità dell’uniforme in uso alle truppe italiane.

Il sito internet ufficiale dell’Associazione è: www.centrostudibalelli.it

L’indirizzo di posta elettronica della segreteria è: info@centrostudibalelli.it

 

Art. 2    Comunicazioni ai soci

Tutte le comunicazioni ai soci verranno inoltrate a mezzo posta elettronica. Solo su espressa richiesta del socio saranno inviate tramite posta ordinaria.

I documenti di interesse comune saranno pubblicati anche nel sito internet del Centro Studi.

 

Art. 3   Attività e scopi sociali

L’attività istituzionale del Centro Studi è svolta escludendo ogni fine di lucro o di remunerazione sia per l’Associazione stessa che per i soci. Il perseguimento degli obiettivi e delle finalità del Centro Studi avviene sulla base degli indirizzi e delle direttive dell’Assemblea dei Soci, nonché del programma predisposto dal Consiglio Direttivo.

Le iniziative del Centro Studi per attuare gli indirizzi e le finalità programmate consistono nelle seguenti attività: conferenze e corsi didattici, corsi di aggiornamento, manifestazioni educative ed interventi nelle scuole, indagini conoscitive, ricerche scientifiche, seminari di studio, convegni, incontri e congressi, visite guidate, viaggi di istruzione, turismo culturale, mostre ed esposizioni, pubblicazioni culturali e specialistiche, operazioni professionali, consulenze per archivi fotografici pubblici o privati, borse di studio, tesi di laurea, premi ed ogni altra iniziativa rientrante negli scopi sociali o ad essi finalizzata.

Potranno essere svolte anche altre attività idonee a diffondere, specialmente nei giovani e nella scuola, l’interesse per la storia della fotografia.

 

 

 

Titolo II – I soci

 

Art. 4    Modalità di associazione e requisiti

E’ ammesso alla qualifica di socio chi ne faccia domanda accettando lo Statuto e il Regolamento Esecutivo e sia disposto a pagare la quota sociale annuale stabilita per la categoria di appartenenza. La domanda di associazione deve essere redatta su apposito modulo e viene posta all’approvazione del Consiglio Direttivo nella riunione immediatamente successiva alla richiesta; al richiedente verrà data comunicazione scritta dell’esito della medesima.

In caso di non accoglimento della domanda il Consiglio Direttivo non è tenuto a motivare tale sua decisione.

 

Art. 5    Affiliati

Gli enti o le associazioni possono richiedere l’affiliazione al Centro Studi equiparata alla figura del Socio sostenitore, con medesima quota e diritto di voto.

 

Art. 6    Quote associative

I soci, fatta esclusione di quelli onorari, a qualunque categoria appartengano, sono tenuti al pagamento della quota sociale, nella misura stabilita annualmente dal Consiglio Direttivo.

Il rinnovo annuale va effettuato entro il mese di febbraio.

 

Art. 7    Diritti dei soci

I soci hanno diritto a partecipare a tutte le iniziative e le manifestazioni organizzate dal Centro Studi e alla vita associativa mediante l’esercizio del diritto di voto e di elettorato attivo e passivo nei limiti e con le modalità previste dallo Statuto e dal presente Regolamento.

 

Art. 8    Doveri ed obblighi dei soci

I Soci hanno il dovere di partecipare alla vita associativa, fornendo il proprio apporto per il raggiungimento degli scopi e delle finalità culturali e scientifiche del Centro Studi, in modo personale, spontaneo e gratuito.

I soci hanno altresì il dovere di rispettare tutte le norme dello Statuto e del presente Regolamento Esecutivo e di mantenere, nei confronti degli altri soci, un comportamento improntato a correttezza civile e lealtà, nel rispetto della persona, della sua dignità e del suo ruolo nella vita dell’Associazione.

I soci hanno l’obbligo di versare puntualmente la quota sociale, secondo le modalità previste dal presente Regolamento.

 

Art. 9    Perdita della qualità di socio

La qualità di socio si perde per dimissioni volontarie, per morosità, per esclusione deliberata dal Consiglio Direttivo nei casi di: indegnità, incompatibilità, non rispetto delle norme statutarie e regolamentari.

 

 

 

 

Titolo III – Assemblee dei soci

 

Art. 10    Norme comuni alle assemblee

Le Assemblee dei Soci, ordinarie, triennali e straordinarie sono indette dal Presidente del Centro Studi almeno 10 giorni prima della data stabilita con comunicazione scritta inviata a mezzo posta elettronica. Solo su espressa richiesta del socio verrà inviata tramite posta ordinaria.

Secondo l’art. 6 dello Statuto il numero legale in prima convocazione è della maggioranza dei soci, in seconda convocazione del numero dei presenti; l’intervallo tra la prima e la seconda convocazione è a discrezione del Presidente e comunque non può superare, di norma, le 24 ore.

È ammesso il voto per delega; ogni socio non può assumerne più di una.

 

Art. 11    Verbalizzazioni

Le verbalizzazioni delle sedute vengono curate dal Segretario o, in sua assenza, da un socio indicato dal Presidente dell’Assemblea. Il verbale, dal 20° giorno dopo la seduta, verrà messo a disposizione dei Soci.

 

Art. 12    Assemblea ordinaria annuale

L’Assemblea Ordinaria Annuale va convocata obbligatoriamente entro il mese di Aprile per l’approvazione del bilancio consuntivo e preventivo. Dopo la relazione del Tesoriere i suddetti bilanci saranno approvati a maggioranza semplice per alzata di mano.

 

Art. 13    Assemblea triennale per il rinnovo delle cariche

L’Assemblea triennale dei Soci, in occasione del rinnovo delle cariche sociali, nomina tra i suoi componenti una Commissione Elettorale composta di tre membri e responsabile degli adempimenti connessi alle operazioni di voto ed allo scrutinio quali: la scelta degli scrutatori, lo spoglio delle schede, la nomina di un segretario, la stesura di un verbale con i risultati elettorali e la proclamazione degli eletti.

L’elezione del Presidente avviene, mediante scheda prestampata, a scrutinio segreto e a maggioranza semplice dei voti; in caso di parità si ricorre al ballottaggio tra i primi due.

L’elezione dei sette Consiglieri avviene a scrutinio segreto tramite scheda prestampata con sette campi bianchi (vuoti) da riempire. Saranno eletti i primi sette che hanno ottenuto il maggior numero dei voti, in caso di parità verrà eletto il socio di maggiore età.

 

Art. 14   Assemblea Straordinaria

L’Assemblea Straordinaria è indetta dal Presidente del Centro Studi o su richiesta di almeno il 10% dei soci aventi diritto di voto. La richiesta scritta e motivata dei soci dovrà essere presentata al Presidente del Centro Studi che convocherà la seduta entro il sessantesimo giorno dal ricevimento.

 

 

 

Titolo IV – Organi sociali

 

Art. 15    Il Consiglio Direttivo

Il Consiglio Direttivo è composto da nove membri e cioè: il Presidente, il Consigliere di diritto e  sette Consiglieri eletti a scrutinio segreto.

Il Consiglio Direttivo, nell’ambito dei suoi componenti, elegge il Vice Presidente e il Tesoriere, con votazioni distinte, a scrutinio segreto a maggioranza semplice.

La famiglia Balelli dovrà indicare il Consigliere di diritto (art. 6 dello Statuto) per la prima riunione del Consiglio Direttivo.

Il Consiglio Direttivo è convocato almeno tre volte l’anno o quando il Presidente ne ravvisi la necessità o su richiesta della metà dei Consiglieri. La convocazione dovrà essere inoltrata almeno 10 giorni prima della data stabilita con comunicazione scritta inviata a mezzo posta elettronica.

 

Art. 16    Il Presidente

Il Presidente svolge i compiti definiti all’art. 6 dello Statuto.

Nomina il Segretario tra i membri del Consiglio Direttivo nella prima riunione dello stesso.

 

Art. 17    Il Vice-Presidente

Il Vice-Presidente svolge le funzioni definite all’art. 6 dello Statuto.

Viene eletto in seno al Consiglio Direttivo con scrutinio segreto a maggioranza semplice.

 

Art. 18    Il Segretario

Viene nominato dal Presidente in seno al Consiglio Direttivo nella prima riunione dello stesso.

Il Segretario svolge i compiti definiti all’art. 6 dello Statuto.

 

Art. 19    Il Tesoriere

Il Tesoriere oltre i compiti definiti all’art. 6 dello Statuto è tenuto a redigere la relazione sul bilancio consuntivo e preventivo in sede di Assemblea Ordinaria.

Viene eletto in seno al Consiglio Direttivo con scrutinio segreto a maggioranza semplice.

 

 

 

Titolo V – Organi Tecnico-scientifici

 

Art. 19    Curatori dei progetti

Il Consiglio Direttivo, in relazione alle attività programmate, affida i singoli progetti a dei curatori tecnico-scientifici, con incarico a tempo determinato fino alla realizzazione del progetto stesso.

Non è prevista la costituzione di un comitato scientifico permanente.

 

    

Titolo VI – Norme attuative del Regolamento

 

 Art. 20    Osservanza delle norme regolamentari

Il presente Regolamento è obbligatorio per tutti i soci, a qualunque categoria appartengano e qualunque carica ricoprano, entra in vigore il giorno successivo all’approvazione e sarà pubblicato sul sito internet del Centro Studi.

L’inosservanza delle norme statutarie e regolamentari, purché provata, può essere segnalata da tutti i soci, con lettera sottoscritta diretta al Consiglio Direttivo che esamina il caso nella prima seduta utile.

 

Art. 21    Approvazione e modifiche del Regolamento Esecutivo

L’approvazione e le eventuali e successive modifiche saranno deliberate a maggioranza con voto palese dell’Assemblea dei Soci.

     

Art. 22    Rinvii

Per quanto non previsto nel presente Regolamento Esecutivo si fa riferimento alle norme in materia del vigente Codice Civile. Per qualsiasi contenzioso civile e penale è competente il Foro di Macerata.

 

Regolamento Esecutivo approvato dall’Assemblea dei Soci in data 25/02/2010

Comments are closed.